L’analisi di sensitività condotta attraverso scenari alternativi

Un piano, per sua natura, presenta delle ipotesi che, in quanto tali sono soggette al rischio che non si manifestino in tutto o in parte. Questo rischio si può misurare dando evidenza delle conseguenze nel caso in cui si manifestino o meno determinati eventi.

E’ necessario che gli utilizzatori del piano, interni o esterni all’azienda, siano in grado di valutare le conseguenze del verificarsi di determinati rischi nonché il punto di rottura del piano.

Il piano deve quindi contenere un’analisi di sensitività con la quale mostrare come varierebbe il piano al variare di determinati valori collegati a rischi identificati: allo scenario base, costituito da quello desiderato, si dovranno affiancare uno o più scenari alternativi per verificare la fattibilità del piano anche in un’ipotesi “ragionevolmente” pessimistica.

L’analisi di sensitività può essere ben rappresentata con l’ausilio di piattaforme cloud come Grid, che consentono di creare analisi di scenario interattive.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.